IL PROGRAMMA

Speakers’ Corners

domenica 19 aprile 2020, ore 16.00 | Bologna, Piazza Maggiore

Al confine tra flash mob e spettacolo teatrale diffuso, l’evento vedrà Piazza Maggiore popolata dai 650 ragazzi e ragazze che avranno partecipato ai laboratori e che, come a Hyde Park a Londra, saliranno su un podio improvvisato: una cassetta della frutta ribaltata, dal quale prendere la parola per coinvolgere, condividere e dibattere le idee emerse nel percorso con spettatori e passanti. Ognuno con il proprio obiettivo, la propria sfida per una città più sostenibile.

Il Parlamento incontra la città

mercoledì 3 giugno 2020, ore 18.00 | Teatro Arena del Sole

Via dell’Indipendenza 44, Bologna

Sul palco dell’Arena del Sole 5 ragazzi e ragazze, rappresentanti dei 650 coetanei del Parlamento, presenteranno cinque Lettera alla Città, una per ogni tavolo tematico (Ambiente, Lavoro ed Economia, Disuguaglianze, Città e Comunità, Pace e Giustizia) e cinque Liste di azioni e raccomandazioni nate dai lavoratori, con l’impegno comune di realizzarle entro il 2030. In platea la cittadinanza, gli altri studenti e tutti coloro che ricoprono in questo momento ruoli chiave nei processi decisionale per trasformare insieme queste proposte in realtà.

Il Labirinto

da giovedì 28 maggio a domenica 7 giugno 2020 | Bologna, luogo da definire

uno spettacolo immersivo, virtuale ed esperienziale
produzione Teatro dell’Argine

Il tentativo poetico, ma non certo consolatorio o didascalico, di raccontare il lato più fragile e critico del rapporto giovani/città, grazie anche a decine di interviste con chi si occupa di ragazzi e ragazze in stato di disagio o di pericolo. Uno spettacolo innovativo nel linguaggio e nelle modalità di fruizione in cui ogni spettatore sarà dotato di un visore, uno speciale dispositivo che proietta chi lo indossa in uno scenario così realistico da sembrare vero. Da quel momento, si troverà immerso in una realtà virtuale dove sarà libero di scegliere come muoversi e come procedere. Potrà guardarsi intorno a 360°, camminare in ogni direzione, esplorare diversi luoghi, interagire in maniera diversa con cose e persone. Mentre nella realtà lo spettatore non uscirà mai da uno spazio circoscritto, nella realtà virtuale si muoverà in un dedalo di corridoi e stanze dove scoprire le 14 storie che raccontano di quell’adolescenza fragile spesso invisibile agli occhi. Sono 14 storie, 14 esperienze visive e sonore di giovani e giovanissimi in situazione di difficoltà, come 14 erano i fanciulli che la città di Atene doveva inviare a Creta per placare la fame del mostro che viveva nel labirinto, il terribile Minotauro. La città-labirinto svela letteralmente i suoi recessi oscuri e ci costringe ad assistere, a partecipare anche solo per un attimo, al destino di dolore, perdita o salvazione dei suoi giovani protagonisti.

Presentiamo Politico Poetico

giovedì 28 novembre 2019, ore 20.00 | Teatro Arena del Sole

Via dell’Indipendenza 44, Bologna

con Pif (autore e conduttore televisivo), Igiaba Scego (scrittrice e giornalista), Luigi Ferrata (Segretariato ASviS), Edoardo Zanchini (Vicepresidente Nazionale Legambiente), Marco Frey (Presidente Fondazione Global Compact), Pietro Ceciarini (esperto di startup e innovazione sociale), Ilda Curti (progettista sociale), Annamaria Fantauzzi (antropologa), Sara Pennellini (ingegnera per l’ambiente e il territorio), Elisa Petrini (Impronta Etica)
e con l’Argine Young
a cura di Teatro dell’Argine

Giovedì 28 novembre il Teatro dell’Argine ha presentato Politico Poetico, il nuovo progetto artistico e di cittadinanza attiva della Compagnia, nell’ambito di Così sarà! La città che vogliamoUn progetto, due azioni principali: Il Parlamento, laboratori ed eventi rivolti a ragazzi e ragazze dai 14 ai 20 anni sui temi dell’Agenda 2030 dell’ONU, e Il Labirinto, uno spettacolo immersivo ed esperienziale sulle fragilità legate all’adolescenza.